Econauta
Grande Corsica
11 - 25 Agosto 2019
 
Vela Kayak
 
Corsica
Grande Corsica

Giro completo della Corsica in due settimane
Vela e Kayak per scoprire le meraviglie dell’Isola Bella

Un Viaggio Nomade unico, affascinante e completo.
Pagaieremo lungo i tratti più belli e spettacolari della costa:
Capo Corso, Agriate, La Scandola, Girolata, Capo Rosso,
il Sartenese, Bonifacio, Lavezzi e Cavallo…
e navigheremo a vela su un comodo veliero
che sarà la nostra casa per due settimane.
Un viaggio alla scoperta della Corsica di Mare unico ed esclusivo,
che coniuga sport, avventura e conoscenza.



Programma
il programma può essere variato in base alle condizioni meteo marine


Giorno 1 - Da Isola a Isola, navigando nel Santuario dei Cetacei
Vela Portoferraio (Isola d’Elba) – Macinaggio (Corsica) 42M
Appuntamento al mattino a Portoferraio. Cambusa, imbarco e partenza.
Navigazione nel cuore del Santuario dei Cetacei con rotta su Capo Corso.
Arrivo nella baia di Macinaggio dove caliamo l'ancora, prendiamo confidenza con i kayak e ci concediamo bagni e relax. In serata possibilità di scendere a terra.

Giorno 2 – CapiCorsu, la costa delle torri
Kayak Macinaggio-Centuri 24km
Vela Centuri-San Fiorenzo 20M
In kayak alla scoperta di Capo Corso dalle dolci coste del versante Est alle arcigne scogliere dell’Ovest, ammirando isolotti e antiche torri genovesi. Soste per bagni e relax. A fine escursione ritroviamo la barca ad attenderci davanti al porticciolo di Centuri. Navighiamo ammirando l'arcigna costa occidentale di Capo Corso e al tramonto caliamo l'ancora in fondo alla baia di San Fiorenzo.

Giorno 3 – L’Agriate, le spiagge da sogno
Kayak San Fiorenzo-Ostriconi 36Km
Vela Ostriconi-Isola Rossa 3M
Altra giornata fantastica per gli amanti del kayak, pagaiando sulle straordinarie trasparenze del mare dell'Agriate, tra grandi spiagge e morbide scogliere che nascondono anfratti da sogno.
In barca, breve navigazione per raggiungere la rada di Isula Rossa, per poi scendere in serata e visitare la bella cittadina fondata nel 1758 da Pasquale Paoli, il Babbo della Patria Corsa.

Giorno 4 - I bastioni di Calvi e La Revellata
Vela Isola Rossa-Calvi 11M
Kayak Revellata-Calvi 16Km
Al mattino veleggiata lungo le costa della Balagna fino alla baia di Calvi, dove riforniremo acqua, carburante e cambusa.
In kayak escursione sotto le belle scogliere del promontorio della Revellata, ricco di anfratti e stretti passaggi perfetti per il kayak e con le piccole baie di acqua cristallina che invitano al bagno. Fino a giungere sotto gli imponenti bastioni della fortezza di Calvi che si innalzano da una massiccia penisola di granito. La circumnavighiamo nella luce calda del tramonto e raggiungiamo la barca a rada nella baia. In serata relax e visita della bella cittadella genovese.

Giorno 5 - Le spiagge dell'argento
Vela Calvi-Crovani 14M
Kayak Crovani-Galeria 10Km
In mattinata lasciamo la rada di Calvi e proseguiamo il nostro itinerare verso Sud costeggiando i graniti plastici di Punta Coda e Capo Cavallo per poi entrare nella baia di Crovani per mettere in mare i kayak e raggiungere la bella spiaggia.
Cominciamo la nostra pagaiata dal grande arenile di ciottoli scuri dell'Argentella, il cui nome ci racconta delle miniere d'argento che erano attive in questa zona fino agli inizi del secolo scorso. Dopo un tratto di costa selvaggia e molto frastagliata, entriamo nel golfo di Galeria, con la grande e profonda spiaggia che si spenge armonica nel bucolico paesaggio pluviale della foce del fiume Fangu, più in alto le foreste arcaiche della Filosorma e oltre le maestose alte vette dell'Isola. Ritroviamo la nostra barca a rada davanti al piccolo borgo di Galeria dove passaremo la notte.

Giorno 6 - Le meraviglie primordiali della Scandola
Kayak Galeria-Girolata 33Km
Da Galeria a Girolata costeggiando il cuore del parco della Scandola in un crescendo di imponenza, meraviglia e stupore. Questo promontorio massiccio e imponente che si tuffa nel mare cobalto è parte di una grande caldera vulcanica e ingloba all’interno le tumultuose tracce della sua storia geologica: basalti e rioliti rosse, spettacolari formazioni prismatiche, rocce effusive, paesaggi grandiosi, grotte e fessure, muraglie di riocce e picchi arditi che salgono al cielo come guglie gotiche create da forze sovrannaturali.
La nostra barca ci attende nella protetta baia di Girolata dove passeremo la notte.

Giorno 7 – le coste selvagge del Senino Scogliere ardite e spiagge incantate
Kayak Girolata-Porto 25Km
Lasciato il ridosso sotto la torre della Girolata, ritroviamo la costa selvaggia, pagaiamo sfiorando le magnifiche scogliere rosse che precipitano in mare dai fianchi ripidi del Monte Senino per poi proseguire tra vertiginose scogliere e splendide spiagge fino a ritrovare la barca sotto la torre della marina di Porto.

Giorno 8 - La magia di Capu Rossu
Kayak Porto-Arone 28Km
Le surreali e verticali falesie dei calanchi di Piana ci sovrastano mentre pagaiamo tra anfratti, grotte e infiniti passaggi in un crescendo di spettacolarità fino alle incredibili grotte di Capu Rosso, uniche per bellezza maestosità e suggestione e con la torre di Turghju che ci domina dall’alto sul culmine della parete verticale di oltre 300 metri. Doppiando il Capo continuiamo tra ardite scogliere e dolci calette fino alla grande spiaggia bianca di Arone, dove ci attende la nostra barca.

Giorno 9 –I tre grandi Golfi
Vela Arone-Campomoro 46M
Giornata dedicata interamente alla navigazione, una rilassante veleggiata lungo i grandi Golfi di Sagone, Ajaccio e Valinco, sfiorando le affascinanti Isole Sanguinarie, ammirando le tante torri costiere e in lontananza le grandi vette di Corsica.

Giorno 10 La sorprendente costa del Sartenese
Kayak Campomoro-Roccapina 35Km
Il regno delle scogliere granitiche e del mare turchino. Un susseguirsi di anfratti sinuosi che svelano minuscole calette profumate dalla macchia che si alternano a grandi spiagge di rena quarzosa con secolari ginepri alla spalle. Una costa paradisiaca per i kayak ma da sempre assai tosta per i naviganti, per le tante secche che esaltano ancora di più le trasparenze surreali di questo mare.
Doppiato il capo di Roccapina sorvegliato dal famoso Leone di granito, ritroviamo il nostro veliero ad attenderci nella baia.

Giorno 11 - Arrivo a Bonifacio. Grotte, isolotti e spiagge da sogno
Vela Roccapina-Bonifacio 16M
Kayak Capo di Fenu-Bonifacio 8km
Ammariamo i kayak davanti al faro di Capo di Feno, in lontananza l’inconfondibile sagoma bianca di Bonifacio cattura l’attenzione. Iniziamo la pagaiata tra i graniti ramati fino alla spiaggia di Paraguano dove in inizia il mondo delle scogliere bianche. Passiamo tra la falesia e l’isolotto di Fazio, la scogliera ora si fa alta verticale e adornata da spettacolari spade di calcare, entriamo nella grande grotta dello Sdragunato, enorme e sorprendente per il soffitto forato e per i giochi di luce. Doppiato il faro della Madonetta, l’emozionante ingresso nel fiordo di Bonifacio, dove all’ormeggio della cala della Catena ci attende la nostra barca. Lasciamo i kayak per poi andare a goderci un imperdibile tramonto dalla Cittadella.

Giorno 12 - Capo Pertusato e la magia delle falesie bianche
Kayak Bonifacio-Lavezzi 17Km
Lasciamo il magico fiordo Bonifacino e doppiata la grotta di S.Antonio, iniziamo a pagaiare sotto la falesia esterna con la cittadina strapiombante sopra le nostre teste. Fiancheggiando la surreale muraglia bianca ci insinuiamo tra faraglioni, anfratti di meraviglia e grotte inaspettate, fino a raggiungere il mitico Capo Pertusato e dopo aver doppiato l’isola di Sant’Antonio un sosta nell’omonima spiaggia. Si continua pagaiando lungo costa, ora più dolce fino alla surreale secca tra la Pianterella e l’Isola Piana dove il mare si accende di celeste luminoso. Da qui traversiamo fino all’Isola di Ratino che con i suoi scogli ci fa da ponte per raggiungere Cavallo e poi proseguire fino alla mitica Lavezzi, dove la nostra barca ci attende per una memorabile rada in uno dei luoghi più belli del Mediterraneo.

Giorno 13 - Il surreale labirinto granitico dei Lavezzi
Kayak periplo di Lavezzi e Cavallo 15Km
Vela Lavezzi-San Cipriano 18M
Giornata indimenticabile pagaiando nelle acque turchesi costellate da scogli multiformi levigati dal vento e dal mare. Infiniti passaggi di meraviglia e pura bellezza, perfetti per essere ammirati dal kayak.
Terminato il periplo delle due Isole, ritroviamo la barca per una navigazione fino alla bella baia di San Cipriano, dove passeremo la notte.

Giorno 14 - La costa Orientale e Bastia
Vela San Cipriano-Bastia 82M
Giornata interamente dedicata alla navigazione lungo la costa orientale, dopo aver ammirato l’alba con lo spettacolo del sole che esce dal mare, puntiamo a Nord per una rilassante giornata a bordo. Arrivo a Bastia per trascorrere la serata nella bella e vivace città.

Giorno 15 - Sulla rotta dei delfini
Vela Bastia-Portoferraio 40M
La navigazione di rientro all’Isola d’Elba inizia con il sole che nasce tra le Isole dell’Arcipelago Toscano e colora il mare di infinite sfumature cangianti. Rotta a Est su Portoferraio, dove l’arrivo è previsto in mattinata.
Ultimi preparativi, sbarco e saluti.

 
Prezzo
2300 euro a persona
Max 6 partecipanti

La quota comprende
Noleggio barca a vela, sistemazione in cabina doppia
Skipper, Tender, Carburante, Pulizie finali
Noleggio dei kayak attrezzati (pagaia, salvagente, paraspruzzi, sacca stagna)
Guida ambientale escursionistica
Tutte le escursioni kayak guidate. Assicurazione RC infortuni

La quota non comprende
Costi di cambusa. Eventuali ormeggi in marina.

Info e Prenotazioni
e-mail info@econauta.net
www.econauta.net
Tel +39 0565 976707
Mob +39 3332653079